GERARCHIA PALEOATHLETICA

SUDDIVISIONE GERARCHICA DI PALEOATHLETICA

Il nostro motto è:

"ALLENA LA CAPACITA' DI AGIRE"

LE 3 REGOLE FONDAMENTALI DI PALEOATHLETICA:

ORDINE

DISCIPLINA

SICUREZZA

L' ORDINE è la nostra regola N°1, serve a garantire la super visione dell'intero gruppo, aumentandone il controllo e la gestione

LA DISCIPLINA è la nostra regola N°2, serve a garantire il rispetto delle regole Umane e Naturali. Il rispetto dei compagni, dell' ambiente la suddivisione dei compiti per il raggiungimento di un obiettivo comune

LA SICUREZZA è la nostra regola N°3, serve a garantire l'incolumità. Riconoscere i pericoli per evitarli.

Da sempre PALEOATHLETICA è suddivisa in una Brigata gerarchica ben precisa, e non fa alcuna distinzione tra la suddivisione del settore giovanile o adulti. 

SUDDIVISIONE BRIGATA



QUALIFICHE SEZIONE ADULTI OVER 18

IL CAPO REPARTO - CR (QUALIFICA + ESAME)

Il Capo reparto, abbreviato in CR, deve essere maggiorenne. E' la figura gerarchica più alta, che si attiva solo nelle attività di permanenza. Chi veste la figura del CR, è un Capo squadra coordinatore esperto, con le caratteristiche e qualità per la mansione di istruire e gestire l'intero campo. Deve avere maturato un' adeguata esperienza teorica e pratica sul campo in termini di Gestione del gruppo e delle emergenze, capacità comunicative e di Leadership, ed essere in possesso di certificazioni per il primo Soccorso sanitario adulti e pediatrico con l'abilitazione per l'utilizzo del defifrillatore DAE e certificazioni di Guida Alpina, AMM, GAE e istruttore tecnico Federale sportivo e/o titoli di studio accademici o universitari nel campo delle Scienze naturali, Ambientali, Geologiche, Beni ambientali, Scienze motorie, Nutrizione. Il Capo Campo è un punto di riferimento fondamentale per tutti, anche per le famiglie. Il CR è il responsabile delle attività e gestione del Campo.

IL CAPO SQUADRA COORDINATORE - CSC (QUALIFICA + ESAME)

Il Capo squadra coordinatore, abbreviato in CSC, deve essere maggiorenne, ed è la figura gerarchica più alta. Deve aver maturato un' adeguata esperienza teorica e pratica sul campo in termini di Gestione del gruppo e delle emergenze, capacità comunicative e di Leadership ed essere in possesso di certificazioni per il primo Soccorso sanitario adulti e pediatrico con l'abilitazione per l'utilizzo del defifrillatore DAE e certificazioni di Guida Alpina, AMM, GAE e istruttore tecnico Federale sportivo e/o titoli di studio accademici o universitari nel campo delle Scienze naturali, Ambientali, Geologiche, Beni ambientali e Scienze motorie, Nutrizione. Il Capo squadra coordinatore esperto è un punto di riferimento fondamentale per tutti, anche per le famiglie. IL CSC è il responsabile di tutta la squadra. Ha il dovere di garantire le 3 regole di base 

IL CAPO SQUADRA ISTRUTTORE - CSI (QUALIFICA + ESAME)

Il Capo squadra istruttore, abbreviato in CSI, deve essere maggiorenne. Il capo squadra istruttore per divenire tale, deve essere in possesso di un diploma o attestato di istruttore di categoria e aver superato un esame ISTRUTTORI teorico e pratico organizzato dalla società. Deve aver maturato un adeguata esperienza teorica e pratica sul campo in termini di saper riconoscere e gestire i pericoli, Supporto alla gestione delle emergenze, Controllo del gruppo in autonomia, Capacità Comunicative. Il CSI deve avere acquisito le tecniche di primo soccorso tramite corso di formazione. Inoltre essere un maestro per i meno esperti, riuscendo a trasmettere il rispetto e l'autostima. Il Capo Squadra istruttore è un esempio per tutti e un punto di riferimento. Ha il dovere di garantire la SICUREZZA E L'INSEGNAMENTO 


IL CAPO SQUADRA- CSE (ESAME)

Il Capo squadra, abbreviato in CS deve essere maggiorenne, ed è un esperto nel proprio settore di competenza. Deve aver superato un esame teorico e pratico organizzato dalla società e dimostrare di aver sviluppato esperienze  teoriche e pratiche sul campo,  in termini di saper riconoscere e gestire i pericoli, Supporto alla gestione delle emergenze, Controllo del gruppo in autonomia, Capacità Comunicative, Avere acquisito le tecniche di primo soccorso tramite corso di formazione, essere un esempio per i meno esperti e per i più piccoli, riuscendo a trasmettere il rispetto e l'autostima. Il Capo Squadra è un punto di riferimento. Ha il dovere di garantire la SICUREZZA 

QUALIFICHE SEZIONE GIOVANILE UNDER 18

IL CAPO SQUADRA ALLIEVO - CSA (FORMAZIONE AFFIANCAMENTO)

Il Capo squadra allievo, abbreviato in CSA, deve avere compiuto i 16 anni di età (tranne per i soggetti inseriti in modalità sperimentale entro il 2020) L'allievo capo squadra, al compimento dei 18 anni di età, per essere ammesso all'esame per l'aquisizione della qualifica di "Capo squadra" ha dovuto prima frequentare un percorso educativo e formativo di afficamento nelle attività di ruolo e deve aver partecipato allo stage intensivo ASC + 1 anno di affiancamento CS Allievi. Il ruolo dello stesso allievo si fonde sull' avere un' attitudine adeguata a sviluppare esperienze teoriche e pratiche sul campo in termini di saper riconoscere e gestire i pericoli, Supporto alla gestione delle emergenze, Controllo del gruppo, Capacità Comunicative, Avere una predisposizione per acquisire le tecniche di primo soccorso, essere un esempio per i meno esperti e per i più piccoli, riuscendo a trasmettere il rispetto e l'autostima. Il Capo Squadra allievo è un punto di riferimento. Ha il dovere di garantire la SICUREZZA   

IL CAPO GRUPPO COORDINATORE - CGC

Il Capo gruppo coordinatore, abbreviato in CGC, deve avere compiuto i 12 anni di età e avere sviluppato e acquisito con l'esperienza le mansioni per la gestione e il coordinamento disciplinare dei gruppi. Il Capo gruppo coordinatore deve essere un alleato di tutti i Capi Squadra e deve saper coordinare tutti i capo gruppi e capi partenza. Il Capo Gruppo coordinatore è un esempio per tutti. Ha il dovere di garantire la DISCIPLINA

IL CAPO GRUPPO - CG

Il Capo gruppo, abbreviato in CG deve avere compiuto i 10 anni di età e avere una predisposizione a sviluppare un adeguata esperienza sul campo in termini di Garantire la Disciplina all'interno del gruppo ed essere un alleato di fiducia al Capo Squadra per il supporto e il controllo delle attività svolte in autonomia. Il Capo Gruppo è un esempio per tutti. Ha il dovere di garantire la DISCIPLINA

IL CAPO PARTENZA - CP

Il Capo partenza, abbreviato in CP, deve avere compiuto gli 8 anni di età e avere una predisposizione a sviluppare un adeguata esperienza sul campo in termini di collaborazione e comunicazione con i Capi Gruppo, e riuscire a Pilotare un gruppo durante la navigazione in autonomia. l Capi Partenza sono un esempio per i meno esperti e per i più piccoli. Hanno il dovere di garantire L' ORDINE

LE LANCE

Sono il resto della Brigata, solitamente sono i nuovi entrati, e nella Sez giovanile sono i più piccoli. Nel settore giovanile devono avere compiuto i 6 anni di età. In entrambi i settori devono avere una predisposizione al divertimento e a sviluppare la passione per la Natura. Nel settore giovanile, le LANCE devono saper sporcarsi e disobbedire in buona fede ai Capi Squadra in modo che gli stessi possano sviluppare la pazienza e il metodo di insegnamento. Il compito principale delle Lance è quello di divertirsi, imparare a restare in un gruppo, rispettare le regole e trasmettere la voglia di vivere con semplicità ai più grandi.

I TUTOR

Possono avere dai 16 anni di età, dimostrare di avere una predisposizione a sviluppare un adeguata esperienza sul campo in termini di collaborazione e comunicazione con i Capi Brigata. Possono frequentare periodicamente i progetti di PALEOATHLETICA, dimostrare un altissimo spirito sportivo e di collaborazione, e avere un carattere predisposto alla gestione del gruppo. Il compito principale del Tutor e' quello di osservare la squadra per capirne le lacune, dare consigli, ma soprattutto essere una risorsa complementare per il progetto. I Tutor solitamente sono giovani ragazzi inseriti in un progetto di "scuola/alternanza" o collaboratori esterni molto vicini alle organizzazioni di PALEOATHLETICA.

Nessuno verrà escluso dal gruppo in quanto PALEOATHLETICA crede ed è fondata sul lavoro di squadra. Questo è ciò che ci differenzia da tutti.

IL METODO EDUCATIVO E FORMATIVO

Il gruppo sportivo adotta un metodo educativo Rigido principalmente per garantire la massima sicurezza. Tutte le regole vanno rispettate e mantenute, in quanto l'organizzazione è consapevole del rischio della disciplina praticata che può essere aggravato dalle condizioni naturali del territorio, dall' inesperienza in campo Escursionistico/Sportivo, o in caso di minori e adolescenti dalla loro vivacità. Per questo motivo PALEOATHLETICA adotta un metodo educativo lineare e rigoroso per garantite la massima sicurezza.

SCOPRI PALEOATHLTICA 

CLICCANDO QUI